Pag. 2

Dall’epoca dei Messapi, nel Capo di Leuca l’arte della creta è una delle tradizioni più antiche, tramandatasi da padre in figlio, capace di legare ricchi motivi popolari con raffinati elementi culturali, di antica religiosità e di animo profano; la lavorazione della creta è innata nella gente perché si è depositata tra le pieghe del cuore e delle mani. A qualche chilometro dalla chiesetta bizantina di S. Eufemia a Specchia, ove nei pressi gli archeologi hanno trovato una gran quantità di cocci di dimensioni, forme e colore differenti, anfore, cocci di vasi, mattoni, tegole, a testimoniare ancora della rilevanza che l’arte figula aveva nei secoli scorsi nel Capo di Leuca.

Menù